Si chiama Re-Starting il progetto finalizzato al contrasto dell’esclusione sociale giovanile che ha preso avvio a fine settembre ad Agrigento. Rivolto in particolare a 60 giovani fra NEET, diversamente abili o oggetto di misure cautelari di età compresa fra i 18 e i 35 anni, il Progetto Re-Starting ed è stato messo in campo da tre organizzazioni operanti nel terzo settore: l’Associazione per la Mobilitazione Sociale Onlus (Ente capofila), la Fondazione Mondoaltro e la Società Cooperativa Pubblic Empowerment grazie al co-finanziamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale.

Re-Starting è incardinato sulla creazione di un laboratorio sartoriale, pur prevedendo iniziative collaterali di formazione volte a favorire le abilità di vita necessarie per conseguire una normale integrazione sociale e professionale. In questo frangente trovano spazio i laboratori di life skills e di media education, pensati per il rafforzamento delle abilità di empatia, socialità e comunicazione propedeutiche allo sviluppo dell’attività sartoriale.

Maggiori informazioni sul sito ufficiale del progetto Re-Starting.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie necessari al suo funzionamento. Questo sito non ha alcuna finalità commerciale. Per ottenere maggiori informazioni, clicca QUI.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi